Prova menù matrimonio: come funziona

Prova menù matrimonio: come funziona


Non si sceglie un ristorante se non in base alle recensioni dei precedenti clienti. Figuriamoci quindi il catering di un matrimonio!

D'altronde, il ricevimento è la parte più importante del tuo matrimonio. Da che mondo è mondo, ogni buona notizia si festeggia a tavola, davanti ad un buon piatto accompagnato da una buona bottiglia di vino.

E noi italiani potremmo rinunciare a tutto, o meglio, potremmo anche aver imparato ad apprezzare altri dettagli scenografici, ma niente come “la buona tavola” scalderà i nostri cuori, soprattutto il giorno del matrimonio.

E non importa se vuoi farlo perché tu ami cucinare, perché vi siete conosciuti ad un corso di cucina, o la tua famiglia ci tiene tanto a fare bella figura con i propri ospiti. Quello che è importante è che il ricevimento sia perfetto.

Di quali sono gli aspetti da valutare per scegliere a chi affidare il tuo servizio per il ricevimento te ne ho parlato qui e so già che il 70% della tua ansia scenderà non appena avrai individuato chi sarà il prescelto.

Quello che voglio fare oggi invece è spiegarti la differenza tra i vari modi che i catering hanno per far testare il proprio servizio. Voglio spiegarti come funziona la prova menù per il tuo matrimonio, e cosa devi aspettarti quando sarai invitata a partecipare ad un tasting o ad un open day.

Photocredit: Pier Paolo Carletti

La prova menù per il matrimonio: come funziona

Le degustazioni sono a tutti gli effetti eventi pubblicitari per i catering: sono dei momenti in cui possono mostrare quanto di meglio hanno da offrire nella loro cucina, sono momenti in cui mostrano le doti dei loro chef.

Circa l'organizzazione della prova menù i catering però sono divisi.

Alcuni organizzano i momenti di degustazione in sale specifiche, ristoranti specifici, in una location riservata dove potersi dedicare pienamente ed esclusivamente ai loro specifici ospiti, ovvero coppie in procinto di sposarsi.

In questi contesti, sempre molto curati ed eleganti, i catering approfittano per mettere in mostra ogni genere di proposta legata al loro servizio, allestendo una piccola area espositiva che ospita i coordinati base delle loro mise en place.

Perciò potrà capitarti di passeggiare tra tavoli e sedie sapientemente abbinati tra loro, di ammirare bicchieri e cristalleria di diverso genere sistemati in contesti dagli stili più disparati, dal country allo chic.

Essendo situazioni create apposta per poter mettere in luce le proprie doti in questo genere di eventi, la cucina non è particolarmente "un grande sforzo" come lo è di solito in un contesto di evento. Perciò tendenzialmente errori nella cottura, nell'impiattamento, nella sapidità (dove ci siano ovviamente) sono poco tollerati dalle coppie, che si scoprono essere piuttosto critiche, alle quali non sembra vero di potersi calare, almeno per una volta, nei panni dei giudici di masterchef. Partecipare ad una prova menù di questo tipo è sicuramente un valido strumento per avere un'impressione ampia del catering e ti consente di ottenere anche da parte del personale commerciale generalmente presente tutte le informazioni relative non solo alle pietanze proposte, ma anche agli arredi.

Mentre questo tipo di prova menù è utilissima per conoscere i vari servizi di cui poter usufruire (dai tipi di tavoli alla mise-en-place a disposizione), non ti permetterà di ottenere altre informazioni altrettanto utili: quali sono le tempistiche di uscita dei piatti? Come lavorano chef e camerieri sotto la pressione di dover servire non 2, ma più di 100 invitati?

Proprio per questo, altri catering scelgono di far combaciare la prova menù con lo svolgimento di un evento.

Tu e il tuo fidanzato sarete quindi invitati ad accomodarvi in una zona riservata della location mentre altrove, nello stesso luogo, va in scena un evento (una cena aziendale o un altro matrimonio).

Questo tipo di prova menù ha lo scopo di farti testare i tempi del servizio e la qualità della cucina. Proprio mentre un cameriere sta servendo te ed il tuo fidanzato, nella sala adiacente alla vostra ci sono magari altri 100 commensali che si accingono a mangiare le stesse pietanze. Lo chef quindi è sotto stress per via dell'alto numero di persone che prende parte alla cena (ciascuno dei quali ha le sue esigenze) e con i quali quindi è indispensabile per lui fare bella figura. La ragione di questo tipo di prove menù è che, se il cibo è buono durante questo evento, ed il servizio efficiente, lo sarà senz'altro anche il giorno del tuo matrimonio.

Purtroppo non sarai tu a poter scegliere a che tipo di prova partecipare, sono scelte di filosofia aziendale che non sono contestabili.

Sappi solo che la prima tipologia, chiamiamola quella dell'open day, potrebbe prevedere un costo di partecipazione, viceversa l'altra non è quasi mai oggetto di un contributo economico, perché si tratta fondamentalmente di “aggiungere un posto a tavola”.

Un'eccezione potrebbe essere il caso in cui la location ha un rapporto di esclusiva con il catering. In questi casi, il costo della degustazione, di qualsiasi tipo sia, viene generalmente "inclusa nel prezzo della villa".

Photocredit: Pier Paolo Carletti

Ad ogni modo recarsi ad effettuare una prova menù è indispensabile per toccare con mano il clima e l'atmosfera che si respira durante l'evento ed avere un'idea del rapporto che ci sarà tra voi ed il personale catering. Se avete la sensazione di sentirvi un numero durante la prova menù, non pensate di poter contare molto più avanti.

Ma non è l'unica componente del servizio di un catering: come mi diceva Rino durante la nostra chiacchierata, un catering che si rispetti non considera solo te e il tuo fidanzato come loro clienti, ma ogni singolo invitato al tuo matrimonio. Pertanto, tratteranno con cura sia voi, gli sposi, che la nonna che non può alzarsi spesso per andare al buffet; o l'amica allergica ai funghi; o il nipote che non riesce a stare seduto al tavolo per le intere 2 ore del pasto ma deve aver da mangiare nei primi 30 minuti. La cordialità, simpatia e discrezione di tutto il personale coinvolto andrà infatti ad avere un impatto sui tuoi ospiti e su come tutti, te compresa, vivranno quella serata.

Come sempre, anche dietro ad un servizio che sembra essere interamente costituito da "oggetti di sala" ci sono delle persone, che con le loro competenze, le loro parole, la loro disponibilità ti dovranno dimostrare di saper fare il loro lavoro con amore e con passione, che sono anche gli ingredienti chiave del tuo matrimonio!

È un po' come il servizio che svolgo io come Wedding Planner….

Il mio servizio non si può provare prima, purtroppo, ma puoi conoscermi attraverso il mio blog ed i miei profili social, e ti puoi affidare alle recensioni che trovi proprio sulla pagina Facebook.

E poi, puoi richiedere facilmente tutte le informazioni sui miei servizi, inclusi i prezzi e la mia disponibilità in tempo reale per il matrimonio compilando il form nella pagina dei contatti.

Per non perdere il mio prossimo articolo iscriviti alla mia newsletter compilando il form qui sotto - riceverai anche la mia timeline delle nozze, che ti dirà esattamente quando fare cosa durante i mesi verso il grande giorno!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su: