Quanto costa un wedding planner

Quanto costa un wedding planner


Quanto costa un wedding planner?

Quante volte ti sei persa nel web a fantasticare il tuo matrimonio lasciandoti cullare dalle immagini da mille e una notte di atmosfere magiche e location con panorami mozzafiato? Quante volte hai pensato che per realizzare il tuo sogno avevi bisogno dell'aiuto di una fata turchina?
Scommetto che il più delle volte hai ammesso di sì, ma poi ti sei ritrovata a pensare: “Ma quanto costa un wedding planner?”. Il seguito lo conosco già… Perché è come quando sei in giro a fare shopping e davanti ad una vetrina con un abito eccezionale, in mancanza del cartellino con il prezzo non ti prendi nemmeno la pena di entrare e chiedere quanto costa, e continui a passeggiare sconsolata convinta che tanto non te lo potevi permettere. Succede anche a me, tranquilla, e la sensazione che mi porto dietro non è mai piacevole. Mi consolo dicendomi che magari in un negozio low cost potrei trovare un modello simile... Ma il tuo matrimonio non è come un vestito e per occasioni come queste ti conviene conoscere quanto costa un wedding planner prima di rinunciare del tutto a questa opportunità.

La verità è che il costo di un wedding planner è quanto di più variabile ci sia al giorno d'oggi sul mercato. Non esiste infatti una regolamentazione in questo settore e avere dei punti di riferimento è un impresa ardua. Il lavoro di un wedding planner infatti si basa su alcuni valori decisamente variabili, ra questi l'elemento più impalpabile che esista al mondo: il tempo. Perciò è normale che ognuno interpreti il proprio in modo soggettivo.

La consulenza di un wedding planner è una delle voci più difficili da stimare perché in genere varia in base alle richieste della coppia, al tipo di matrimonio che hanno in mente, ad alcune dinamiche organizzative e al tipo di supporto che la coppia necessita.

Ti faccio alcuni esempi: siete 50 persone, volete celebrare un matrimonio intimo in una deliziosa chiesetta di campagna e spostarvi di pochi chilometri per raggiungere la vostra location dove organizzare un ricevimento informale dall'atmosfera festosa. Di cosa hai bisogno? Di cercare la location, scegliere il catering, decorare la location per valorizzare l'atmosfera country in modo chic, trovare delle idee divertenti per coinvolgere i tuoi ospiti in una festa.

Altra fattispecie: siete 100 persone, alcune delle quali vengono da fuori città, tu e il tuo fidanzato avete messo gli occhi su una basilica storica del centro città, magari Roma, poi volete spostarvi verso il litorale per un matrimonio in spiaggia. Di cosa hai bisogno? Di trovare la location adatta ad ospitare il ricevimento, di ottimizzare i trasporti per i tuoi invitati, di un progetto di design che trasformi un anonimo stabilimento balneare nella scenografia di una favola.

Quanto costa un wedding planner in questi casi? Scommetto che ci sei arrivata da sola: il numero di invitati, la distanza del luogo della cerimonia, le dimensioni dell'evento, le aspettative degli sposi, il tempo stimato per seguire la coppia sono tutti elementi che concorrono a determinare il costo della consulenza.

Per progetti di questo tipo, ed in genere è buona norma, si contatta il wedding planner dai 12 agli 8 mesi prima della data fissata: in questo modo si ha tempo di valutare bene ogni aspetto, scegliere i fornitori quando questi hanno ancora un'ampia disponibilità ed approfittare di promozioni in corso di cui sicuramente il wedding planner sarà informato.



Già ti vedo che mi stai pregando per darti una cifra…e se proprio devo quantificare ti dico che il costo di un wedding planner potrebbe aggirarsi in €2000 per un matrimonio come nel primo esempio e €3500 nel secondo caso per tutti i mesi di lavoro necessari, senza limiti di incontri, telefonate, sopralluoghi, ricerche… Perché quando vengo incaricata di organizzare un matrimonio, l'unico obiettivo diventa farlo nel miglior modo possibile.

Tra le parole chiave del mio lavoro infatti c'è “flessibilità”, relativa alla capacità di ascoltare, e mediare le richieste di tutti gli attori del matrimonio, e soprattutto dei protagonisti. Il mio compenso quindi si adegua alle richieste degli sposi, proprio perché tra tutti quei fattori terribilmente variabili di cui parlavamo prima ci sono anche io! E sappi anche un'altra cosa: c'è un margine esatto entro cui mediamente si muove il caché di un wedding planner ed è fissato al 10 % del costo totale del matrimonio.

Perciò il costo di un wedding planner rientrerà sempre nel tuo budget. Quando mi contatti infatti, uno dei primi aspetti su cui ci concentriamo è quello del budget plan, ovvero ci occupiamo di identificare le tue priorità e destinare di conseguenza le spese. Redigendo il budget plan ci accorgeremo subito che ci sono voci come il fiorista e il fotografo che hanno un ruolo determinante rispetto a voci più piccole come le bomboniere o il makeup. Noi studieremo quali sono i servizi per te fondamentali ed adatteremo il tuo budget ad ogni servizio, cercando di ottenere il meglio dalla cifra che hai stanziato.

E' questo infatti l'altro fattore determinante nel quantificare quanto costa un wedding planner: la gestione dei  fornitori. Dal momento in cui una coppia sceglie un wedding planner passano diversi mesi, e la responsabilità di tutti i servizi è interamente del professionista. Perciò è fondamentale avere una squadra che si conosce bene e che dia il massimo, pronta a collaborare fianco a fianco nella buona e nella cattiva sorte! Un wedding planner negli anni crea una vera e propria rete di fornitori, lavorando spesso con nomi di sua fiducia con cui instaura una collaborazione basata sulla stima e la complicità, ed è questo che ti permetterà di risparmiare sul tuo matrimonio e di avere la garanzia di un ottimo risultato.
So che stai pensando che se lavori sempre con le stesse persone il servizio rischia di appiattirsi a lungo andare, ma rispondo a questa tua obiezione spiegandoti che la rete di collaborazioni è più fitta di quanto immagini perché devo sempre poterti fornire garanzia di varietà oltre che di affidabilità!
Ci sono inoltre alcuni settori delle tue nozze, prendi ad esempio quello delle bomboniere o della grafica, che sono così soggetti a criteri personali e soggettivi che devono necessariamente poter essere variati ad ogni occasione. Il compito di un wedding planner infatti è quello di cercare più di un fornitore e di confrontare i prezzi per offrire al cliente il migliore rapporto qualità/prezzo. Tu non dovrai preoccuparti di questi aspetti investendo del tempo per fare ricerche estenuanti, sopralluoghi in ogni zona della città, confronti senza criteri oggettivi e non rischierai di perdere la pazienza e le speranze di trovare la persona giusta che ti capisca, cosa che invece lamentano le spose fai da te.
Sono questi i vantaggi, ed il risparmio di tempo e denaro che ne deriva sono stati oggetto di uno studio dell'Associazione Italiana Wedding Planners che infine è arrivata a calcolare che un matrimonio organizzato da un professionista costa il 20% in meno che un matrimonio ‘fai da te'.

Ma la tua domanda quanto costa un wedding planner merita un'altra risposta, che attiene al tipo di servizio fornito e al metodo di pagamento. Il mercato dei wedding planner è molto variegato anche su questo aspetto: alcuni, come me, quotano i vari servizi, elencando nello specifico ciò che è compreso o meno nel pacchetto (quanti incontri, sopralluoghi, se sono necessari rimborsi) costruendo in questo modo il costo flessibile di cui ti parlavo poco fa. Altri invece non chiedono niente agli sposi e offrono gratuitamente la loro consulenza, ripagando il proprio lavoro con le fee che percepiscono dai fornitori a seguito della segnalazione del cliente. Non esiste un metodo migliore, dipende tutto dalla professionalità del wedding planner. Per non cadere tra le mani di wedding planner improvvisate o disoneste, di ragazze che farebbero di tutto pur di fare esperienza, anche lavorare gratis, diffida di chi ti chiede un compenso troppo basso: vuol dire probabilmente che ci guadagnerà, in maniera sleale, rincarando i prezzi dei fornitori. E a quel punto addio benefici dell'AIWP, ma soprattutto addio al rapporto di fiducia, trasparenza e lealtà che deve, secondo me, crearsi alla base di ogni rapporto professionale, soprattutto tra te e la tua fata madrina!
Intervista la tua wedding planner, cerca di conoscere il tipo di esperienza che vanta e di capire quali sono i suoi punti di forza. Se la sua storia e il suo stile ti convince, non avere timore di chiedere un preventivo e approfondisci le voci di spesa una volta ricevuto. Solo così potrai rispondere con serenità alla domanda quanto costa un wedding planner e decidere se fa per te. Ti assicuro che il più delle volte dietro le scrivanie non ci sono commesse con la puzza sotto il naso, che ti fanno passare la voglia di fare shopping, ma professioniste appassionate che sapranno essere rassicuranti e flessibili, come meriti!

Raccontami la tua idea di matrimonio  - 327 6874485 - (lo sai, vero che la prima consulenza è sempre gratuita?)  e scopriamo insieme se sono la persona che stai cercando per realizzare il tuo sogno!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo su: